Arboricoltura

L’arboricoltura è la pratica di cura e manutenzione dell’albero in tutto il suo percorso di vita, attraverso materiali e strumenti che permettono un intervento mirato e sicuro, in base alle specificità di ogni pianta.

Abbattimento controllato

L’abbattimento controllato rappresenta una delle attività più delicate del settore sia per l’incolumità degli addetti ai lavori sia per gli ostacoli che si devono evitare nell’esecuzione di essa.

In arboricoltura, purtroppo, bisogna anche prendere decisioni scomode: una di queste è sicuramente quella di dover abbattere un albero.
Gli alberi hanno delle fasi di vita e una di queste è la morte.
Spesso però, essendo gli alberi in ambiente urbano, e quindi integrati nelle attività umane, quasi sempre non per colpa loro, subiscono degli stress che li portano ad ammalarsi e a non essere più integri nella loro struttura fisiologica e meccanica.
Diventano quindi “pericolosi” perché la patologia che hanno li degrada e possono perdere parte della loro struttura o addirittura cadere a terra.

Tecnica dell’abbattimento controllato dell’albero:

    Si parla di abbattimento controllato quando l’area è ristretta e presenta degli ostacoli (costruzioni, linee elettriche, percorsi stradali e pedonali, ecc), per questo viene tagliato in sezioni, ovvero “smontato” in singole parti poi calate a terra in maniera controllata mediante l’impiego di apposite funi e attrezzature. L’impiego di queste ultime consente di trattenere, sollevare oppure rallentare la caduta del pezzo dell’albero tagliato, guidandolo fino a terra.

 

ATD-Winch frizione da abbattimento:

Per svolgere gli abbattimenti utilizziamo un sistema di frizione chiamato ATD.

L’ATD-Winch è una delle più recenti ed innovative attrezzature per l’abbattimento controllato. Integra nella sua struttura, montata su di una massiccia piastra in acciaio, un Winch Harken 46:2 con SWL di 1.300 kg, ed un “tubo frizione” da 21mm di diametro, con una capacità di lavoro di 2000 kg. Comprende anche uno stopper in grado di bloccare la fune sotto carico, permettendo il passaggio da calata con frizione a recupero con winch mantenendo il pezzo sospeso. L’ATD-Winch è conforme alla Direttiva Macchine 2006/42 CE modificata nel 2016.